Segreta eros.

by ci_aenigma

Dell’alito fresco ne sento il profumo come se lo conoscessi e lo conosco l’alito della voce feroce e voluttuosa che parla e tace e parla di nuovo senza sosta come una macchina in corsa: un rombo nella silenziosa notte; dell’odore pungente ne sento la presenza sulla pelle mai andato via e lo conosco l’odore del corpo a memoria tra solchi di una morta mente che pensa e si spegne nel mezzo di ricordi a senso unico.Lo riconosco e l’afferro guardinga, nel desiderio funesto mentre tutto (non) accade e il tuo odore fa male al cuore.

Advertisements